Menu Superiore
SOCIAL
Menu Principale

Pubblicato il ott 28, 2015 in News, Vigilanza

Servizio Sorveglianza: Attività antibracconaggio nel Monumento naturale della Tenuta di Mazzalupetto

Periodo nero per i bracconieri di tutta l’area romana. Nell’arco di nemmeno 20 giorni, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria 5 bracconieri, sorpresi nelle loro attività illegali dagli Agenti del Servizio Sorveglianza  dell’Ente Regionale RomaNatura.

Dopo i due scovati nella Riserva Naturale Regionale “Marcigliana” è stata la volta di altre tre persone sorprese ad utilizzare da due appostamenti richiami acustici elettromagnetici vietati dalla legge, che in un caso di questi veniva azionato tramite un applicazione dello smartphone, grazie ai quali stavano facendo strage di Tordi all’interno del Monumento Naturale “Tenuta di Mazzalupetto”, dove, peraltro, la caccia è consentita ma sempre nei modi e nei termini stabiliti dalla legge.

Ad insospettire i Guardiaparco proprio quei versi troppo ripetitivi e altisonanti, insomma “innaturali” per chi ha un orecchio esperte e che hanno fatto da traccia sonora e condotto gli Agenti, studiata la strategia di avvicinamento per non essere visti,  proprio agli appostamenti utilizzati per l’abbattimento di fauna selvatica migratoria.

Dopo aver placato le  consuete reazioni recalcitranti di questi signori si è proceduto a sottoporre a sequestro giudiziario tutto ciò che è servito per commettere l’illecito o ne è stato il frutto : n. 3 fucili, munizioni, fauna abbattuta e i richiami vietati.

BraccoBracco2Bracco3