Menu Superiore
SOCIAL
Menu Principale

Pubblicato il gen 7, 2016 in News, Vigilanza

Lo svernamento dei rapaci nelle aree protette di RomaNatura

I risultati del monitoraggio realizzato dai Guardiaparco di RomaNatura sono stati presentati all’ultimo Congresso Italiano di Ornitologia che si è svolto a Caramanico Terme (PE) tra il 17 e il 20 settembre. La comunicazione ha riportato le informazioni raccolte sui rapaci svernanti all’interno di cinque Riserve Naturali gestite dall’Ente RomaNatura. Le due specie più comuni fra quelle osservate sono state il Gheppio (Falco tinnunculus) e la Poiana (Buteo buteo). Oltre a queste sono state incontrate specie meno comuni come il Falco pellegrino (Falco peregrinus), lo Sparviero (Accipiter nisus) e l’Albanella realte (Circus cyaneus). Dai risultati si evince che la Riserva di Decima Malafede è l’area in cui sono state riscontrate le densità più alte di rapaci mentre, in generale, le specie monitorate preferiscono gli ambienti aperti con vegetazione spontanea e si tengono lontani dalle zone edificate.

Panuccio_poster_CIO2015_small